Salvatore Girone arriva a Bari: il saluto della città

E’ arrivato alle 17.45 di sabato 28 maggio all’aeroporto militare di Ciampino-Roma il volo di Stato che riportava in Italia Salvatore Girone dopo oltre quattro anni passati in India. Ad attendere il marò c’erano la moglie Vania, i due figli e il padre di Girone. Sceso dall’aereo il fuciliere della Marina Girone ha stretto la mano al ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, e ha abbracciato a lungo la ministra della Difesa Roberta Pinotti, che più volte ha sentito al telefono durante la permanenza in India. Dopo l’arrivo all’aeroporto di Ciampino, il marò Salvatore Girone e la sua famiglia sono partiti per Bari dove ad accogliere il fuciliere c’erano amici e parenti. Girone è tornato nella sua città, ma in una nuova abitazione dove la famiglia si è trasferita da poco. “Durante la festicciola per il suo rientro – riferisce il suo vicino Piero Daugenti – Salvo mi ha detto ‘bene, adesso so che anch’io abito qui”. “Ora è finalmente sereno, molto felice”, aggiunge. “Ed è importante sia tornato a casa perché i suoi figli avevano bisogno del papà”.

Da non perdere