Rigopiano, la prima telefonata al 112 dopo il crollo

Questa è la concitata telefonata di Marcella al 112. Dal Rigopiano la ricerca dei soccorsi è partita quasi istantaneamente, subito dopo la richiesta di Giampiero Parete, primo superstite della valanga, che aveva allertato il suo amico e datore di lavoro Quintino Marcella. Proprio quest’ultimo ha cominciato a telefonare alla Prefettura e a tutte le forze dell’Ordine già nel pomeriggio del 18 gennaio. Ecco la prima telefonata al 112 dopo il crollo della slavina. Marcella è quindi stato il primo a dare l’allarme dopo che la valanga aveva investito l’hotel Rigopiano. L’uomo, titolare di un ristorante a Silvi, in provincia di Teramo, ha chiamato i  soccorsi dopo aver sentito la richiesta di aiuto del suo amico Giampiero Parete, l’ospite dell’albergo scampato alla slavina perché era uscito a prendere le medicine per la moglie in macchina.

Da non perdere