Riforma pensioni 2019: cosa aspettarsi?

Pubblicato da Redazione NanoPress Lunedì 12 novembre 2018

La riforma delle pensioni è uno dei cavalli di battaglia del governo giallo-verde. Il vicepremier Matteo Salvini, in particolare, è nemico giurato della riforma Fornero e punta a riformarla, se non addirittura a smantellarla. Andiamo a vedere cosa bolle nella pentola del governo Conte in materia di riforma pensionistica. Con la QUOTA 100 il governo punta ad offrire la possibilità di andare in pensione anticipata a chi totalizzi il numero 100 fra anni di età anagrafica ed anni di contributi versati (62 anni di età + 38 anni di contributi). Con la proroga dell’OPZIONE DONNA il governo conferma la possibilità di andare in pensione anticipata per le donne in possesso di determinati requisiti. Chi sceglie questa opzione avrà un ricalcolo contributivo, inoltre non saranno considerati i contributi figurativi.Con l’APE SOCIAL il governo potrebbe confermare la possibilità introdotta dall’esecutivo Renzi di andare in pensione anticipata per i lavoratori che abbiano svolto mansioni usuranti o per chi sia in stato di difficoltà (disoccupazione o cassa integrazione).Previsto anche il TAGLIO DELLE PENSIONI D’ORO volto a recuperare un miliardo di euro nei prossimi cinque anni. Più che di taglio però occorre parlare di “contributo di solidarietà” e di raffreddamento dell’indicizzazione.