Reggia di Caserta: scandalo affitti dai 3 ai 145 euro

Nella splendida Reggia di Caserta scoppia lo scandalo affitti. L’inchiesta ha fatto emergere che le amministrazioni pubbliche coinvolte, Demanio e Soprintendenza, nel corso degli anni, hanno non solo subito e tollerato la permanenza senza diritto in 15 alloggi di ex dipendenti o di loro parenti ma, soprattutto, hanno permesso a queste persone di pagare un affitto nettamente inferiore al valore degli alloggi. Il danno arrecato alle pubbliche finanze, segnalato dalla Guardia di Finanza alla Magistratura contabile, ammonta complessivamente a circa un 1 milione e duecentomila euro. Gli affitti andavano da un minimo di 3 euro e un massimo di 145 euro al mese. Inoltre i consumi idrici degli alloggi sono sempre stati totalmente a carico della Soprintendenza. Anche la Procura di Santa Maria Capua Vetere ha aperto un fascicolo di indagine per accertare eventuali rilevanze penali.

Da non perdere