Rapimento volontaria in Kenya: le ipotesi

Pubblicato da Redazione NanoPress Giovedì 22 novembre 2018

La 23enne Silvia Romano, volontaria milanese rapita in Kenya, è tuttora nelle mani dei suoi aguzzini. Tra le varie ipotesi, si pensa che i rapitori possano essere esponenti di Al-Shabaab, un gruppo terroristico jihadista di matrice islamista originario della Somalia ma attivo anche sul territorio kenyota. 

La seconda teoria è che invece il rapimento sia stato opera di criminali “comuni”, con lo scopo probabilmente di chiedere un riscatto. Intanto la polizia locale si è mobilitata per ritrovare Silvia, portata via con la forza dal villaggio di Chakama dove prestava volontariato lo scorso 19 novembre.

14 persone si trovano ora in stato di arresto, sospettate di aver cospirato con i rapitori. Nessuna pista è al momento da escludere.

Video: ANSA