Presentatrice tv egiziana contro Giulio Regeni

E’ la prima volta che qualcuno viene ucciso? All’inizio abbiamo simpatizzato, un giovane è stato ucciso. Ma adesso ci avete spinto a dire ‘che vada al diavolo’, ci siamo stufati di questa storia!”, sono queste alcune delle parole pronunciate in un discorso che è andato inonda in tv in Egitto e in cui si cercava di fare il punto sul caso di Giulio Regeni. Al centro dell’inquadratura c’è un’attrice e presentatrice egiziana, Rania Yassin, che sul canale saudita Al hadath Al Arabiya tv, ha sparato a zero sull’omicidio del ricercatore italiano torturato e trovato morto al Cairo. Giovedì Reuters, citando fonti di polizia e di intelligence aveva rivelato che il ricercatore italiano era stato arrestato dalla polizia egiziana la sera della sua scomparsa, il 25 gennaio, e poi trasferito nelle mani dei servizi di sicurezza interni.

Da non perdere