Pompei, il restauro di 5 domus con i loro giardini

La Praedia di Giulia Felice, che era un vero e proprio albergo con tanto di impianto termale e porticato con colonne quadrate in marmo, ma anche la Casa di Loreio Tiburtino, la Casa della Venere in Conchiglia, la Casa di Marco Lucrezio Stabia e la Casa del Frutteto sono le cinque Domus dell’antica Pompei riportate al loro splendore grazie al restauro che ha interessato anche i loro giardini. Tutto appare dunque come era un tempo, quasi duemila anni fa, prima che l’eruzione del Vesuvio del 79 dopo Cristo ponesse la parola fine alla città romana. Le cinque case sono state restaurate con il Grande Progetto Pompei e tornano ora visitabili in tutta la loro bellezza, grazie anche al restauro degli affreschi e dei mosaici sui pavimenti.

Da non perdere