Poliziotti dividevano i proventi dei furti con i rom

La polizia ferroviaria ha arrestato due poliziotti della Polfer, due colleghi dunque, perché  avrebbero permesso a un gruppo composto da circa venti nomadi rom di compiere tranquillamente furti ai danni di turisti e viaggiatori in transito in stazione Centrale a Milano, scalo ferroviario nevralgico del capoluogo lombardo. Oltre agli agenti, le manette sono scattate anche per i rom, con i quali, secondo l’accusa, i poliziotti erano d’accordo per spartirsi parte del bottino, e minacciavano i rom se l’importo dato era troppo basso.

Da non perdere