Pensioni Quota 100 scuola: insegnanti e ATA esclusi per il 2019?

Pubblicato da Redazione NanoPress Giovedì 6 dicembre 2018

L’anticipo pensionistico Quota 100 prende forma giorno dopo giorno, ma è ancora lontano da quello che sarà il suo assetto definitivo.
Il vicepremier Di Maio assicura che Quota 100 entrerà in vigore tra febbraio e marzo, ma restano ancora incertezze su quelle che saranno le prime finestre utili per le varie categorie di lavoratori.
Il timore degli insegnanti e del personale amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola prossimi alla pensione è quello di restare esclusi da Quota 100 per il 2019.
I conti attualmente dicono che buona parte di maestri, professori e ATA pur avendo diritto saranno effettivamente esclusi da Quota 100 nel 2019.
I requisiti al momento conosciuti – come scrive lo Snals (Sindacato Nazionale Autonomo Lavoratori Scuola) – prevedono che chi abbia maturato il diritto entro il 31 dicembre 2018 possa presentare domanda di pensionamento entro il 31 marzo 2019 e andare in pensione non prima di settembre 2019. Chi invece maturerà i requisiti dopo tale data, e potrà avere il diritto riconosciuto dopo l’1 settembre, potrà andare in pensione da settembre 2020.

(Foto Ansa e Shutterstock.com)