Pensioni Quota 100, dipendenti pubblici via con preavviso di 6 mesi

Pubblicato da Redazione NanoPress Mercoledì 7 novembre 2018

Sulle Pensioni Quota 100 il governo sembra avere trovato l’intesa. Secondo le ultime indiscrezioni sarebbe stata confermata l’impalcatura di base dell’anticipo pensionistico Quota 100, ossia 62 anni di vecchiaia e 38 anni di contributi. Per accedere a Quota 100 sarebbero disponibili quattro finestre annuali, ovvero una a trimestre. Non si potrà dunque andare in pensione alla maturazione dei requisiti, ma occorrerà aspettare la prima finestra utile. Una clausola specifica riguarda i dipendenti pubblici, che potranno accedere alla Quota 100 solo con un preavviso di almeno sei mesi. Il fine è quello di impedire che un ricorso massiccio alla Quota 100 inceppi la macchina burocratica. Il ministro della Pubblica amministrazione Giulia Bongiorno aveva ipotizzato un preavviso di addirittura nove mesi.