Pensioni Quota 100: cumulo vietato fra assegno e reddito da lavoro

Pubblicato da Redazione NanoPress Lunedì 26 novembre 2018

Le ultime notizie sulle pensioni raccontano di un restyling dell’anticipo pensionistico Quota 100: Governo e INPS hanno lavorato insieme per rendere più sostenibile la misura ed è stato convenuto il divieto di cumulo fra pensione e reddito da lavoro per chi nel 2019 avrà i requisiti per accedere a Quota 100, ovvero 62 anni di età e 38 anni di contributi versati.
Sparisce la soglia fissa di 36 mesi che era stata ipotizzata, e viene introdotta una soglia variabile che funzionerà secondo questo meccanismo: chi anticiperà la pensione di un anno non potrà cumulare l’assegno pensionistico con un reddito da lavoro per i successivi 12 mesi; chi anticiperà la pensione di due anni avrà un divieto di cumulo di 24 mesi e così via fino all’anticipo di 5 anni che vede un corrispondente divieto di cumulo.
Quota 100 viene poi spostata ad aprile 2019, per venire incontro alle richieste dell’Europa che pretende una Manovra più orientata allo sviluppo.
Restano sostanzialmente confermate le altre impostazioni di Quota 100.

(Foto Ansa e Shutterstock)