Pensioni d'oro, contributo di solidarietà per 5 anni

Il taglio sulle pensioni d’oro non ci sarà. Il governo è invece orientato a pretendere un contributo di solidarietà per 5 anni e a raffreddare l’indicizzazione, cioè a non rendere più immediato ed automatico l’adeguamento  all’inflazione. Tramonta quindi l’ipotesi del ricalcolo degli assegni con il sistema contributivo. Il governo punta ad incassare poco più di un miliardo di euro nei prossimi 5 anni grazie al contributo di solidarietà. L’intervento colpirà chi incassa assegni superiori ai 90mila euro lordi all’anno. Le aliquote saranno progressive e partiranno dall’8% fino ad arrivare ad un’aliquota del 20% per le pensioni oltre i 200mila euro lordi. Dal raffreddamento dell’indicizzazione si punta a risparmiare almeno 300 milioni l’anno. 

Da non perdere