Pensioni, buste arancioni per un milione di lavoratori

Pubblicato da Redazione NanoPress Mercoledì 14 novembre 2018

Entro la fine dell’anno l’INPS invierà circa un milione di buste arancioni ad altrettanti lavoratori. Le buste conterranno l’estratto contributivo, la simulazione dell’importo della propria pensione futura sulla base dei contributi attualmente versati, della retribuzione attesa e della probabile data di uscita dal lavoro. Lo ha annunciato il presidente dell’INPS Tito Boeri. Quello della trasparenza è uno dei cavalli di battaglia di Boeri, che si è speso per fare in modo che i lavoratori sappiano quale futuro previdenziale li attende. Dal marzo 2016 5 milioni e mezzo di lavoratori dipendenti hanno effettuato oltre 16 milioni di simulazioni per calcolare la propria pensione attraverso il servizio INPS ‘La mia pensione futura’. Il servizio, ha dichiarato Boeri, verrà esteso nei prossimi due anni anche ai lavoratori del servizio pubblico: ‘La platea di chi potrà accedere alla simulazione online, attraverso un pin, si allargherà a 500mila dipendenti pubblici, artigiani e commercianti’.