Pensioni, Ape social verso la riconferma

Pubblicato da Redazione NanoPress Giovedì 8 novembre 2018

La riforma delle pensioni sul tavolo del governo Conte prevede anche la conferma dell’Ape social, ovvero della misura introdotta dal precedente esecutivo volta ad aiutare ad uscire dal mondo del lavoro chi ha svolto mestieri gravosi o usuranti o chi si trova in condizioni di difficoltà come disoccupazione o cassa integrazione. L’Ape social è pensata per i nati fra il ’51 e il ’53 che abbiano maturato fra i 30 e i 36 anni di contributi (a seconda dei casi). Questi lavoratori possono andare in pensione 3 anni e 7 mesi prima rispetto all’età pensionabile definita dalla Legge Fornero, ovvero a 63 anni. L’Ape social è stata introdotta l’1 maggio 2017 e avrebbe dovuto scadere il 31 dicembre 2018. E’ tuttavia doveroso ricordare che per la riconferma dell’Ape social occorre l’ok del Parlamento, per cui allo stato dei fatti si parla ancora di intenzioni.