Pensioni Ape Social: quali sono i lavori gravosi?

Pubblicato da Redazione NanoPress Giovedì 6 dicembre 2018

Una delle caratteristiche che permettono di accedere all’anticipo pensionistico APE Social è quello di avere svolto lavori gravosi in via continuativa per almeno 6 anni e avendo una anzianità contributiva di almeno 36 anni.
Ma quali sono i lavori gravosi che permettono di accedere all’APE Social?
Andiamo a scoprirli:

  • operai dell’industria estrattiva, dell’edilizia e della manutenzione degli edifici;
  • conduttori di gru, di macchinari mobili per la perforazione nelle costruzioni;
  • conciatori di pelli e di pellicce;
  • conduttori di convogli ferroviari e personale viaggiante;
  • conduttori di mezzi pesanti e camion;
  • professioni sanitarie infermieristiche e ostetriche ospedaliere con lavoro organizzato in turni;
  • addetti all’assistenza di persone in condizioni di non autosufficienza;
  • professori di scuola pre-primaria;
  • facchini, addetti allo spostamento merci e assimilati;
  • personale non qualificato addetto ai servizi di pulizia;
  • operatori ecologici e altri raccoglitori e separatori di rifiuti;
  • siderurgici di prima e seconda fusione e lavoratori del vetro addetti a lavori ad alte temperature;
  • operai dell’agricoltura, della zootecnia e pesca;
  • pescatori della pesca costiera, in acque interne, in alto mare dipendenti o soci di cooperative;
  • marittimi imbarcati a bordo e personale viaggiante dei trasporti marini e acque interne.

(Foto Ansa e Shutterstock.com)