Pensione di cittadinanza: a chi spetta?

Pubblicato da Redazione NanoPress Mercoledì 7 novembre 2018

Dal reddito di cittadinanza alla pensione di cittadinanza. Nella Legge di Bilancio spunta questa nuova misura pensionistica che riguarda anziani che vivono al di sotto della soglia di povertà. Il limite sotto il quale si considera povertà è fissato in 780 euro mensili. La nuova misura punta a integrare il reddito da pensione, maturata con sistema contributivo, che non raggiunga i 780 euro mensili. Il pensionato che per ipotesi dovesse incassare un assegno di 550 euro, potrebbe beneficiare di un importo integrativo pari a 230 euro, così da raggiungere i 780 euro mensili. La pensione di cittadinanza non è ancora legge e non se ne conoscono al momento i dettagli. I proprietari di prima casa percepiranno una pensione di cittadinanza decurtata. Possibile possedere anche un secondo immobile, il cui valore però non superi i 30mila euro. In ogni caso non si potranno utilizzare i soldi percepiti per acquistare beni non di prima necessità.