Papa Francesco in Armenia visita il memoriale del genocidio

Papa Francesco si è recato in Armenia per il suo 14esmo viaggio apostolico. Il Papa è giunto a Yerevan venerdì 24 alle 15 e resterà nel paese finoa  domenica. Dopo la preghiera alla cattedrale apostolica di Etchmiadzin con il saluto al Catholicos Karekin II, ha incontrato il presidente Serz Sargsyan e le autorità civili, tenendo un discorso davanti al corpo diplomatico. Poi, al memoriale del genocidio ha voluto lasciare un messaggio: “La memoria non va annacquata né dimenticata; la memoria è fonte di pace e di futuro“. Lo ha scritto Papa Francesco sul Libro d’Onore al Memoriale di Tzitzernakaberd, la ‘Fortezza delle Rondini’, visitato questa mattina con il Catholicos e il presidente della Repubblica. “Qui prego – ha aggiunto -, col dolore nel cuore, perché mai più vi siano tragedie come questa, perché l’umanità non dimentichi e sappia vincere con il bene il male; Dio conceda all’amato popolo armeno e al mondo intero pace e consolazione. Dio custodisca la memoria del popolo armeno”.

Da non perdere