Onu, l'Italia nel consiglio di sicurezza

L’Italia è stata eletta nel consiglio di sicurezza dell’Onu con un totale di 179 voti. Questa carica sarà valevole per il 2017. L’Assemblea Generale ha avallato quindi l’intesa raggiunta con l’Olanda in base alla quale quest’ultima ha ritirato la sua candidatura per il gruppo dell’Europa Occidentale. L’Italia quindi resterà nell’organo esecutivo delle Nazioni Unite dal prossimo 1 gennaio e alla fine del 2017 ci sarà la staffetta, con il ritiro dell’Italia e l’elezione dell’Olanda per il 2018. I due Paesi hanno promesso di lavorare insieme in modo stretto durante i due anni. L’Assemblea generale aveva eletto, perché sedessero nel Consiglio di sicurezza dal primo gennaio 2017, Svezia, Kazakistan, Etiopia e Bolivia. Era in stallo, invece, la nomina dell’ultimo Paese. Il nostro ministro degli esteri Paolo Gentilloni ha commentato la decisione su Twitter, scrivendo ”179 voti e entriamo nel Consiglio di sicurezza dell’Onu. Un onore per l’Italia, un buon accordo con l’Olanda”.

Da non perdere