Olimpiadi: proteste in Brasile

Manca quasi un mese alle Olimpiadi di Rio e in Brasile scoppiano dure proteste contro i Giochi e non solo. In tempi di austerity, con  tagli alla sanità e all’educazione, i brasiliani si sono ribellati per i tanti fondi stanziati per le Olimpiadi con manifestazioni e cortei, vetrine spaccate e bidoni dell’immondizia rovesciati. Secondo un sondaggio Kantar Worldpanel diffuso a metà giugno, il 66% dei brasiliani ritiene che gli investimenti nelle opere olimpiche abbiano ecceduto le necessità. L’86% che il rischio corruzione per questo genere di opere è elevato. Solo il 29% ha intenzione di seguire le gare olimpiche. L’83% non andrà nemmeno a una gara con le seguenti motivazioni: mancanza di soldi (60%), residenza lontana da Rio (42%), biglietti cari (24%). Inoltre il 73% ritiene che l’investimento nello sport praticato è troppo basso perchè le squadre brasiliane realizzino un’Olimpiade soddisfacente.

Da non perdere