OJ Simpson assolto, il momento della sentenza

Il 3 ottobre 1995, dopo 253 giorni di processo e in diretta tv nazionale, OJ Simpson assiste alla lettura della sentenza nel processo penale per l’omicidio dell’ex moglie Nicole Brown Simpson e il suo amico Ronald Lyle Goldman. Tutto il processo è stato un susseguirsi di colpi di scena: le immagini di OJ alla sbarra hanno tenuti incollati allo schermo milioni di americani e il caso è finito sulle prime pagine dei media internazionali. Dopo le arringhe finali, la giuria si riunisce in camera di Consiglio. Ci si aspetta una decisione sofferta: invece, dopo solo 4 ore, i giurati escono e assolvono OJ Simpson dall’accusa di duplice omicidio. La linea di difesa dell’ex star del football ha funzionato: le prove sono indiziarie e non permettono di accusarlo oltre ogni ragionevole dubbio. Il Paese si spacca in due: davanti al tribunale vengono bruciate le sue maglie, mentre la comunità afroamericana si schiera dalla sua parte.

Da non perdere