Obama omaggia le vittime di Hiroshima

Obama a Hiroshima in visita storica. E’ lui, infatti, il primo presidente degli Stati Uniti a visitare la città devastata dalla bomba atomica sganciata il 6 agosto del 1945, che causò la morte di 250mila persone. Dopo l’arrivo ha peartecipato a una breve cerimonia, in cui ha omaggiato le vittime con una corona di fiori, e ha tenuto un discorso prima che anche il primo ministro giapponese Shinzo Abe intervenisse con un piccolo discorso. Obama no ha chiesto scusa ma ha esortato i presenti a pensare al mondo senza atomica. Il premier Usa è stato accompagnato da quattro sopravvissuti alla bomba nucleare, due di Hiroshima, due di Nagasaki. Ma il leader della Casa Bianca ha voluto portare anche tre veterani della Seconda guerra mondiale, prigionieri nei campi dell’ex nemico. “La guerra fa parte della storia dell’uomo – ha detto Obama – ma abbiamo imparato che non dobbiamo utilizzare gli strumenti che abbiamo fabbricato per far del male”.

Da non perdere