Nuovo video con il giornalista John Cantlie

Il giornalista britannico John Cantlie diventa il protagonista di un video, che si configura come una sorta di falso reportage sulla città di Mosul. Il movimento vuole mostrare di essere sostenuto dalla popolazione, per questo è stato diffuso in rete un video confezionato proprio come un servizio giornalistico, in cui un giornalista occidentale mostra falsamente di essere libero, per far vedere come sia tutto perfetto. Il giornalista mostra alcuni luoghi della città, come l’ospedale, in cui si trovano bambini vittime della guerra. Fa vedere come l’elettricità non manchi. L’obiettivo dell’Isis è quello di mostrare che Mosul è una città normale e di contraddire i media occidentali, che, a giudizio del movimento, non farebbero altro che dire falsità. Il video è chiaramente una forma di propaganda dell’Isis.

Da non perdere