Nuova tassa sulle auto dal 2019

Pubblicato da Redazione NanoPress Giovedì 6 dicembre 2018

Una nuova tassa sulle auto a partire dal 2019: si tratterà di un sistema bonus-malus volto a scoraggiare l’acquisto di veicoli inquinanti a favore di auto ibride ed elettriche.
La nuova imposta, in vigore già da gennaio, avrà un importo crescente dai 150 ai 3.000 euro in funzione della produzione di CO2 e sarà applicata all’acquisto di auto nuove.
La tassa sarà accompagnata da incentivo da un minimo di da 1.500 a un massimo di 6.000 euro per l’acquisto di veicoli ibridi ed elettrici con emissioni da a 90 CO2 g/km.
E’ quanto prevede l’emendamento alla Manovra approvato in Commissione Bilancio della Camera.
Il problema è che gli incentivi riguardano una fetta estremamente contenuta del mercato (8,5%), mentre le imposte andranno a colpire una platea di circa 1 milione e 350 automobilisti.
Con questa misura, ad esempio, una Fiat Panda potrebbe costare 300/400 euro in più.
Il M5S spera che la misura serva da detonatore per innescare una rivoluzione nel mercato dell’auto.
Salvini invece è critico e punta ad eliminare la norma: per il segretario della Lega si tratterebbe di una misura che penalizza i poveri dal momento che chi guida un’auto inquinante lo fa semplicemente perché non può permettersene una nuova.