Non riconosce l'autore e 'svende' un Banksy

Un abitante della Striscia di Gaza ha venduto per pochi dollari un graffito di Banksy che faceva bella mostra di sé su una delle poche porte rimaste in piedi dopo il conflitto con l’esercito israeliano. La porta era quella dell’abitazione di Rabie Darduna che, non riconoscendo l’autore dell’opera, l’ha ‘svenduta’ per 175 dollari all’artista e giornalista palestinese Belal Khaled. L’incauto signore, però, scoprendo che un disegno simile era stato venduto a Bristol per 500mila euro, ha annunciato ai media di essere stato truffato e di rivolere indietro perciò la ‘sua’ porta. Dal canto suo Khaled ha spiegato di aver acquistato il graffito solo per evitare che venisse rimosso o distrutto e di aver detto a Darduna chi fosse l’autore; ma l’uomo, ha detto ancora il giornalista, ‘non sembrava capire cosa questo significasse’.

Da non perdere