New York: polizia violenta, i rapper protestano

Jay Z, Russel Simmons e Common sono tra i volti noti che hanno protestato duramente contro i metodi delle forze dell’ordine, ritenuti troppo violenti. Jay-Z ha fatto pressioni sul governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo, affinché realizzi una riforma del sistema giudiziario. Questo dopo che le proteste per la morte di due afroamericani (Michael Brown e Eric Garner) da parte della polizia stanno diffondendosi su tutto il territorio degli Stati Uniti. Durante l’incontro con Cuomo, insieme al rapper miliardario c’erano anche il cantante Russell Simmons e l’attore e cantante Common.’Vogliamo porre fine al sistema della polizia che protegge la polizia e non indaga sulla polizia’, ha detto Simmons in una conferenza stampa dopo l’incontro. Secondo il rapper Cuomo avrebbe in mente di fare decidere su casi di brutalità della polizia un giudice speciale, invece che un giudice di un tribunale distrettuale.

Melissa DeRosa, portavoce di Cuomo, ha detto che il governatore e Jay-Z hanno avuto una ‘conversazione produttiva’ sui temi della giustizia. Il portavoce del cantante ha confermato l’incontro ma non ha voluto commentare. Sempre questa settimana Simmons e Common avevano incontrato il sindaco di New York Bill de Blasio per discutere di questi temi e chiedere una ‘riforma’.

Da non perdere