Napolitano al processo Stato-Mafia

Sulla presunta trattativa Stato-mafia è stato sentito il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. I giudici della Corte sono stati ricevuti al Quirinale, per ascoltare la deposizione del Capo dello Stato. All’interno non è stata ammessa nessuna troupe giornalistica, ma è stato chiarito che l’intervento del Presidente è stato registrato, in modo che sarà possibile effettuare una trascrizione. Come hanno rivelato i legali, anche quelli degli imputati, che hanno partecipato all’intervento, il Capo dello Stato è stato altamente collaborativo. Si è mostrato disposto a riferire quanto sapeva, anche se ha chiarito puntualmente alcuni punti fondamentali. Napolitano ha spiegato di non essere a conoscenza di accordi fra lo Stato e Cosa Nostra, specialmente relativi al periodo delle stragi. Inoltre il Capo dello Stato ha riferito di non essere a conoscenza di un presunto attentato nei suoi confronti.

Da non perdere