Mafia Capitale, Buzzi: Caprara voleva tre posti di lavoro

A due giorni dalla nuova ondata di scandali legati all’inchiesta su Mafia Capitale, i carabinieri hanno diffuso l’intercettazione di una telefonata tra Salvatore Buzzi, capo della cooperativa 29 giugno, e Francesco Ferrara, dirigente della cooperativa ‘La Cascina’, entrambi in carcere. Nell’audio diffuso dai militari, Buzzi riferisce a Ferrara che Massimo Caprari – consigliere del comune di Roma – si era rivolto a lui per chiedere tre posti di lavoro, in cambio del riconoscimento del debito fuori bilancio per l’anno 2014.

Da non perdere