La pratica crudele dei richiami vivi per la caccia

I richiami vivi per la caccia sono rappresentati da alcuni uccelli, a volte allevati appositamente, ma molto più spesso catturati e chiusi in delle gabbie ristrette. La loro funzione è quella di riuscire a servire come richiamo vivo per i loro simili durante la caccia. Con il loro canto, queste povere bestioline possono attirare gli altri uccelli, che poi vengono cacciati a colpi di fucile. La legge europea vieta questa pratica molto crudele, ma in Italia non esiste una legge che aiuti a contravvenire a questa barbarie. Al contrario, in Senato qualche tempo fa è stata approvata una norma, che contraddice proprio quanto richiamato dall’Unione Europea. L’Italia riceve anche delle sanzioni, per non essersi allineata alle disposizioni che arrivano dall’Europa. Le associazioni animaliste sono insorte contro questa crudeltà e la Lipu ha anche avviato una petizione.

Da non perdere