La lezione di Eduardo ai giovani napoletani

Il primo incontro fra Napoli e Roma dopo l’uccisione di Ciro Esposito offre ai napoletani la possibilità di riscattarsi dell’immagine, spesso immotivatamente, danneggiata. A trent’anni dalla morte, infatti, basterebbe ascoltare la lezione di Eduardo De Filippo: «Siccome la nostra città ha una cattiva nomea, tu che sei giovane dovresti dare il buon esempio. Così, quando senti parlare male del tuo paese, con tutta coscienza, puoi rispondere: vabbè ma ci sono i mariuoli e la gente onesta come in tutti i paesi del mondo».

Da non perdere