La Golf sportiva, ma economica

Si possono coniugare prestazioni da sportiva, quelle da GTI per intenderci, con ridotti costi d’esercizio, almeno alla voce carburante? Sì e la Volkswagen Golf GTD è stata fatta per questo. Sigla a suo modo con una storia importante, sebbene meno blasonata rispetto alla variante benzina, la GTD esprime cavalleria e coppia buoni per saziare gran parte degli automobilisti che amano muoversi con brio. Il due litri turbodiesel eroga 184 cavalli, non un record, mentre la coppia di 380 Nm è la più alta disponibile tra le Golf settima serie. Non sorprende trovarsi davanti una velocità massima di 230 orari e un passaggio da 0 a 100 in appena 7”5 con la variante dotata del cambio manuale 6 marce, così come fa parte del gioco il consumo nel ciclo misto: appena 4.2 litri/100 km sono davvero notevoli. E’ prodotto che non viene regalato, perché servono 31.500 euro per la GTD 3 porte, 32.350 per la 5 porte. Sempre che non vogliate il Dsg, nel qual caso l’aggravio è di 1.900 euro.

Da non perdere