La crudele corsa dei tori a Pamplona

La corsa dei tori a Pamplona si svolge in occasione della festa di San Firmino e si caratterizza come un evento che induce molte polemiche. In nome della tradizione, infatti, non si fa altro che commettere delle atrocità. I poveri animali, dopo essere stati spaventati, vengono torturati e uccisi. Tutta la corsa inizia dai recinti in cui gli animali sono rinchiusi e prevede un tragitto lungo 826 metri, che arriva nella cosiddetta plaza de toros. Si tratta di una manifestazione molto violenta, perché i tori vengono spinti a correre velocemente e a volte, nella furia della corsa, feriscono anche le persone. Poi gli animali trovano la morte nella corrida finale, che ha il compito di chiudere l’evento festivo. Le associazioni animaliste denunciano queste crudeltà e i turisti avrebbero l’obbligo morale di boicottare le vacanze in queste località.

Da non perdere