Ku Klux Klan contro i neri in Carolina del Sud: svastiche e insulti

Carolina del Sud: Ku Klux Klan sfila in corteo contro New Black Panther Party a Columbia per protestare contro la rimozione della bandiera confederata dagli edifici pubblici, da loro considerata parte dell’eredità storica dello stato secessionista. Svastiche e insulti alla popolazione nera si sono alternati a comizi e striscioni antirazzisti. I due gruppi sono entrati in contatto in varie occasioni, e il bilancio è stato alla fine di cinque arresti e 23 feriti. Poca cosa, rispetto a quanto si temeva, ma la conferma che le tensioni razziali restano presenti e pericolose nella società americana. Per molti cittadini, quella bandiera è solo un simbolo razzista che andava tolto da tempo, ancor prima della strage di nove fedeli neri nella chiesa di Charleston che ha fatto scattare la decisione.

Da non perdere