Isis distrugge tempio di Baal Shamin a Palmira

L’Isis prosegue la sua opera di distruzione: stavolta è toccato al tempio di Baal Shamin a Palmira, antica città della Siria. Lo ha riferito il responsabile delle Antichità Siriane, Maamoun Abdulkarim. I jihadisti dell’Isis hanno conquistato Palmira già a maggio, quando avevano fatto esplodere altri santuari musulmani nella città antica, con la scusa che erano utilizzati per ‘pratiche pagane’. Da pochi giorni i terroristi dello Stato Islamico avevano barbaramente decapitato in una piazza nella città l’ex capo della Direzione generale delle antichità e dei musei di Palmira, Khaled al-Assad. L’archeologo era stato ucciso con un coltello davanti a una folla, dopo essere rimasto un mese prigioniero degli estremisti.

Da non perdere