Intervista a Nicoletta Parisi

«Il nostro ordinamento prevede la concussione, mentre nessun altro ordinamento che io conosca prevede questo reato e infatti lo stesso Consiglio d’Europa ci suggerisce di eliminarlo, perché è un istituto che non è accettato degli altri ordinamenti e quindi crea dei problemi. Se noi avessimo, ad esempio, bisogno di giudicare una persona per concussione, gli altri stati non ce la consegnerebbero perché da loro questa fattispecie di reato non è riconosciuta». Così Nicoletta Parisi, Commissario dell’Autorità Nazionale Anticorruzione ai microfoni di Nanopress.it per un’intervista esclusiva.

Da non perdere