Indonesia: l'eruzione del Sinabung provoca 16 morti

È salito a 16 morti e tre feriti in Indonesia il bilancio dell’eruzione del vulcano Sinabung, nella provincia di Sumatra settentrionale. Tra i morti ci sono un giornalista locale e quattro studenti delle scuole superiori che erano in gita proprio per vedere il vulcano. Gli sfollati sono più di trenta mila. A dare la notizia è stato il portavoce dell’agenzia nazionale per la gestione dei disastri, il quale ha spiegato che il giorno prima dell’eruzione, le autorità avevano consentito a circa 14.000 residenti dei villaggi vicini al Sinabung, di ritornare nelle proprie case, dopo essere fuggiti in seguito alle precedenti eruzioni del vulcano. L’ultima eruzione è stata seguita da una potente esplosione, con la quale il vulcano ha buttato fuori lava fino a 4,5 chilometri di distanza. La televisione locale ha mostrato alcune immagini di villaggi, fattorie, e alberi intorno al vulcano, completamente ricoperti di cenere. L’ultima eruzione di grandi dimensioni risale all’agosto del 2010, quando provocò la morte di due persone e costrinse trenta mila residenti a fuggire.

Da non perdere