Il ruggito del vulcano Sabancaya in Perù

Ecco alcune delle immagini più spettacolari del risveglio del vulcano Sabancaya. Si tratta di uno dei vulcani più alti del mondo con i suoi 6mila metri. Si trova sulle Ande peruviane. Il Sabancaya è tornato a farsi sentire il 26 dicembre 2016. Le autorità locali hanno allertato le comunità vicine. Dal cratere principale del vulcano peruviano sono fuoriusciti, dopo una serie di esplosioni, cenere e colonne di fumo alte ben oltre i 3 km. Poi la cenere, cadendo a terra è arrivata a coprire un raggio di 30 chilometri di ampiezza. Le zone limitrofe di Cabanaconde, dove sorge il vulcano, come Tapay, Lari, Madrigal, Pinchollo, Maca e  Choma sono state infatti ricoperte dalla cenere. Il Sabancaya, (“lingua di fuoco” in quechua) è tornato in attività negli ultimi 18 anni e finora ha visto eruzioni di varie intensità.

Da non perdere