Ibrahimovic gentiluomo non scambia il bambino

Partita di Campionato francese, la Ligue One, Sant Etienne contro Paris Saint Germain. I giocatori sono pronti all’ingresso sul terreno di gioco e, come ti consueto, vengono accompagnati sul campo dai bambini che, solitamente, sono della scuola calcio. Un nonno che, non si sa nemmeno perché fosse all’interno della zona riservata ai giocatori e agli addetti ai lavori, scambia il suo nipotino con il primo della fila per permettergli di stringere la mano a Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese, però, vede tutto e, dopo aver tirato una delle sue occhiatacce al signore, riporta le cose a posto, facendo tornare in al suo posto il nipotino del nonno furbetto. Quella spintarella non è servita a nulla perché Zlatan, da uomo giusto qual è, ha rimesso le cose a posto. Il vecchietto si è scusato ma a Ibrahimovic non interessa. L’attaccante svedese, dopo aver chiesto al “suo” bambino se era contento, gli da una bella scompigliata di capelli come segno d’affetto.

Da non perdere