Hai un collega passivo-aggressivo? Ecco come capirlo

Anche tu hai a che fare tutti i giorni con un collega che è passivo-aggressivo? L’aggressività di un collega di lavoro può essere difficile da individuare, perché questo tipo di atteggiamento si manifesta in maniera indiretta piuttosto che direttamente. Le persone passive-aggressive in genere sono testarde ed esprimono resistenza ai compiti richiesti. Ecco alcune dritte per capire che ti trovi davanti a un collega passivo aggressivo:1) RISPONDONO CON IL SILENZIO ALLE TUE RICHIESTE: ad esempio non danno peso alle parole degli altri e fingono di ”non vedere” qualcuno;2) OFFENDONO IN MODO SOTTILE E VELATO: hanno la tendenza a colpire i punti deboli degli altri in modo subdolo;3) SI LAMENTANO SEMPRE E HANNO UN COMPORTAMENTO SCONTROSO: l’atteggiamento verso gli altri è ostile. Non fanno gruppo ma tendono a fare in modo che tutte le persone che ruotano intorno a loro abbiano sensazioni negative.4) ANCHE DI FRONTE A UN ERRORE NON L’AMMETTONO MAI: difendono sempre la propria posizione in maniera testarda anche se è evidente un loro errore, e in tal modo ostacolano la risoluzione dei problemi, proprio per dare fastidio;5) NON SI ASSUMONO LE LORO RESPONSABILITA’: hanno la tendenza a rimandare i lavori che gli vengono assegnati, oppure li svolgono male per non dovere più fare determinati compiti. Non hanno il senso della responsabilità.Come fare se hai un collega passivo-aggressivo? I nostri consigli sono:1) Ignorare il suo atteggiamento;2) Limitare il più possibile i contatti con lui;3) Cercare di mantenere un approccio professionale.

Da non perdere