Frustati in pubblico per aver violato la Sharia

Hanno violato la sharia, ovvero la legge islamica, e sono stati frustati in pubblico come da tradizione. E’ successo in Indonesia, e precisamente nella città di Rukoh che si trova nella provincia di Aceh. Le diciotto persone colpevoli sono state fustigate in pubblico davanti a un migliaio di persone radunate per l’occasione. La folla ha assistito all’esecuzione della pena in silenzio. Prima di questo caso, anche a metà febbraio si era tenuta un’altra fustigazione in piazza: 32 uomini erano stati puniti con l’accusa di aver giocato d’azzardo, e prima ancora, in gennaio, tre donne accusate di aver fatto sesso fuori dal matrimonio sono state frustate da un boia a volto coperto (le persone preposte a infliggere la punizione vengono chiamati algojo).

Da non perdere