Forconi, Torino messa KO dalla guerriglia urbana

Sassi lanciati, lacrimogeni, bombe carta: la protesta nel capoluogo piemontese ha dato vita a episodi violenti e ha causato diversi disagi, dal traffico in tilt ai negozi chiusi. Alcuni gruppi di manifestanti a Torino stanno rallentato la circolazione, con presidi in piazza Derna e in piazza Pitagora. Un altro gruppo di manifestanti si trova in piazza Castello. Blocchi si sono registrati anche in piazza Statuto. Alcune persone hanno cercato di non far uscire tre camion dai mercati generali, nel corso della notte. E’ rimasta parzialmente bloccata anche l’uscita Avigliana est dell’autostrada Torino-Bardonecchia. I blocchi, inoltre, non sono stati annunciati precedentemente alla Questura e per questo motivo risultano, quindi, completamente improvvisati. In piazza Derna le forze dell’ordine sono intervenute per evitare il blocco del traffico causato dalla presenza di alcuni manifestanti. 30 persone sono state identificate e 7 sono state portate in Questura. Nella serata di lunedì 9 dicembre altre 3 persone erano state identificate.

Da non perdere