Età pensionabile, dal 2019 aumenta per tutti

Pubblicato da Redazione NanoPress Venerdì 9 novembre 2018

L’età pensionabile aumenta, seguendo il trend dell’aumento della vita media. Dall’1 gennaio 2019 i requisiti anagrafici per andare in pensione saranno rivisti ogni bienni i tenendo conto delle speranze di vita rilevate dall’Istat. Questo si traduce in un innalzamento dell’età pensionabile per la pensionabile di vecchiaia e del requisito contributivo per le pensioni anticipate. Si tratta di una scelta politica volta a fare in modo che il progressivoaumento delle speranze di vita non pesi sui conti pubblici. Generalmente la paternità di questo provvedimento è attribuito ad Elsa Fornero, ministro del Lavoro nel Governo Monti. In realtà il primo ad introdurre la necessità di aumentarel’età pensionabile in relazione alle aspettative di vita fu Maurizio Sacconi, ministro del Lavoro sotto Berlusconi. La ratio del provvedimento è molto semplice: se gli italiani vivono di più, allora è giusto che vadano in pensione più tardi. Di conseguenza l’età per andare in pensionesale di 5 mesi.