Esplosione in una palazzina a Roma

Nella notte tra il 19 e il 20 gennaio a Roma c’è stata l’esplosione di una palazzina. Lo scoppio è stato causato da una bombola. 13 sono stati i feriti e un uomo di 50 anni è morto. Sono state scene di panico quelle che si sono verificate, come hanno raccontato anche alcuni testimoni. Alcune persone si sono gettate dalle finestre, per sfuggire al disastro e per salvarsi. Il 50enne, che è rimasto vittima dell’esplosione, è stato trovato chiuso in bagno. Sembrerebbe che si era rifugiato proprio lì per proteggersi, ma alla fine non ce l’ha fatta a causa di un’intossicazione da fumo. Pronti sono stati i soccorsi, che hanno permesso di trasportare all’ospedale le persone ferite. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e diverse ambulanze. Gli inquirenti pensano all’ipotesi del dolo, perché su un’auto parcheggiata davanti allo stabile è stato ritrovato un biglietto con una rivendicazione.

Da non perdere