Erri De Luca: 'La Tav va sabotata'

Erri De Luca è stato rinviato a giudizio. Lo scrittore napoletano sarà processato nel 2015, perché accusato di istigazione a delinquere. Secondo i PM torinesi, con le parole che avrebbe pronunciato nel corso delle sue interviste, avrebbe incitato a sabotare la Tav. In particolare ad Erri De Luca sono contestate alcune frasi, soprattutto le parole: “La Tav va sabotata. Le cesoie sono utili perché servono a tagliare le reti“. Secondo i legali di De Luca, lo scrittore non avrebbe nemmeno dovuto essere sottoposto a giudizio, perché non è punibile l’espressione di un’opinione personale. Molto ferme anche le parole dello stesso scrittore, il quale ha detto che per lui il reato d’opinione è un onore. Molti intellettuali hanno manifestato la loro solidarietà, battendosi in difesa di De Luca e della possibilità dell’espressione delle proprie idee.

Da non perdere