Di Maio: ‘Ribadito il veto al bilancio europeo, euroburocrati presto a casa’

Pubblicato da Redazione NanoPress Giovedì 13 settembre 2018

Il Ministro del Lavoro Luigi Di Maio incontra i giornalisti nella sala stampa della Camera dei Deputati al termine dell’incontro con il commissario UE Günther Oettinger. Di Maio esprime la fermezza del governo: “Abbiamo ribadito, con un colloquio franco e cordiale, il veto (al bilancio europeo, ndr). Ho apprezzato molto quando ha detto che il trattato di Dublino va superato. Il sistema di accoglienza è europeo. Dalle parole ci aspettiamo di passare ai fatti”.

Poi una stoccata alle autorità europee accusate di essere anti-italiane: “Nel momento in cui c’è un rapporto decente, come al solito i commissari assumono atteggiamenti insopportabili. Si sono permessi di dire che in Italia ci sono tanti piccoli Mussolini. Non si devono permettere. Sono persone scollegate dalla realtà”.

E infine un pronostico sulle prossime elezioni europee: “Il governo con più consenso d’Europa è trattato così da personaggi che fra sei mesi non esisteranno più perché saranno mandati a casa. Questi giudizi ignobili si scontreranno con le prossime elezioni europee. Noi incassiamo e compatiamo. La lezione non la daremo come governo, ma ci penseranno i cittadini italiani alle prossime europee”.