Congedo di maternità: donne al lavoro fino al nono mese

Pubblicato da Redazione NanoPress Mercoledì 5 dicembre 2018

Il congedo di maternità cambia: le lavoratrici in dolce attesa potranno restare al lavoro fino al nono mese di gravidanza se lo desiderano, ma solo con il parere favorevole del proprio medico.
Le neomamme potranno poi usufruire del periodo di astensione dal lavoro di 5 mesi godendolo dopo il parto.
È quanto prevede un emendamento presentato dalla Lega e approvato dalla commissione Bilancio della Camera.
Attualmente invece la legge impone alle lavoratrici incinte l’obbligo di astensione prima della nascita del bambino.
Per rendere effettivo il provvedimento occorrerà aspettare che venga approvata la Manovra economica.