Brexit ultime notizie: Londra può revocare l’uscita dall’Europa

Pubblicato da Redazione NanoPress Lunedì 10 dicembre 2018

Brexit continua a inanellare colpi di scena: la Corte di giustizia dell’Unione Europea ha stabilito che il Regno Unito ha la facoltà di revocare Brexit unilateralmente, senza cioè alcun voto favorevole o sfavorevole degli altri stati membri dell’Unione. A questo punto la questione è interamente interna al Regno Unito: governo e parlamento inglesi hanno da una parte la facoltà di valutare la permanenza nell’Unione, ma dall’altra parte devono tenere conto della volontà popolare espressa con il referendum del 2016 che ha sancito la vittoria del “Leave”. Con l’aumentare dei timori per un peggioramento delle condizioni economiche dovute all’uscita dall’Europa cresce la fronda dei politici e dei cittadini pro-Europa e in molti propongono un secondo referendum, ma la premier Theresa May al momento non intende dare seguito all’ipotesi di una nuova consultazione popolare perché la considera un tradimento del voto legittimamente espresso due anni fa.
A meno di ulteriori novità, la linea ufficiale del governo resta quella che porterà all’uscita dall’Europa il 29 marzo 2019.
Le opzioni comunque sono almeno quattro:

  • il Regno Unito resta in Europa;
  • il Regno Unito esce dall’Europa ma accordandosi per un periodo di transizione;
  • il Regno Unito esce dall’Europa senza accordi di transizione;
  • il Regno Unito esce dall’Europa con accordi permanenti: pur non essendo di fatto un paese dell’Unione vengono stretti accodi commerciali ed economici con l’Unione, sul modello norvegese.

(Foto Shutterstock.com)