Bitcoin: cos’è e come funziona la moneta elettronica

Pubblicato da Redazione NanoPress Lunedì 11 dicembre 2017

Come funzionano i bitcoin? La moneta elettronica è stata creata nel 2009 da un anonimo inventore sotto lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto. A differenza delle valute tradizionali, non ha una banca centrale né meccanismi finanziari sofisticati a governarla. Il valore del bitcoin è determinato dalla leva domanda-offerta. Generazione e trasferimento di moneta bitcoin sono gestiti con la crittografia, per garantire anonimato e sicurezza delle transazioni. Il sistema si basa sulla tecnologia blockchain, database pubblico e distribuito nella rete che traccia gli scambi. I dati per usare i bitcoin vengono salvati su computer come ‘portafogli digitali’, ma possono anche essere mantenuti presso terzi che svolgono funzioni simili a una banca digitale. L’11 dicembre 2017 i bitcoin debuttano in finanza con il lancio del primo future allo Chicago Board Option Exchange, mentre il 18 dicembre è atteso l’esordio sullo Chicago Mercantile Exchange, il più importante per lo scambio dei prodotti finanziari derivati. Restano le perplessità sull’uso dei bitcoin come moneta corrente per la loro estrema volatilità e il rischio dei furti da parte di hacker