Berlino celebra 27 anni dalla caduta del muro

Il 9 novembre del 1989, 27 anni fa, è caduto il muro di Berlino. Il muro, che circondava Berlino Ovest, ha diviso in due la città per 28 anni, dal 13 agosto del 1961 fino al 9 novembre 1989, giorno in cui il governo tedesco-orientale decretò l’apertura delle frontiere con la repubblica federale. Già l’Ungheria aveva aperto le proprie frontiere con l’Austria il 23 agosto 1989, dando così la possibilità di espatriare in occidente ai tedeschi dell’Est che in quel momento si trovavano in altri paesi dell’Europa orientale. La capitale tedesca ha celebrato la ricorrenza con una cerimonia al monumento alle vittime a cui ha partecipato il sindaco di Berlino, Michael Müller, oltre a studenti tedeschi, francesi e norvegesi. La caduta del muro è stata ricordata come l’inizio dell’apertura delle frontiere in Europa, proprio in un momento in cui in molti paesi europei si paventa la costruzione di nuove barriere. Fiori sono stati deposti nelle crepe di una delle sezioni del muro che sono ancora in piedi, a Bernauerstrasse, intorno al quale è stato creato il memoriale.

Da non perdere