Assalto al resort turistico in Costa d'Avorio

Sono arrivati via mare armati di fucili d’assalto e granate, e hanno aperto il fuoco contro il bar dell’albergo che si trova sulla spiaggia, tra i presenti terrorizzati che hanno testimoniato che gli assalitori gridavano ‘Allahu akbar’. L’assalto è avvenuto al resort turistico di Grand Bassam in Costa d’Avorio. I terroristi hanno attaccato tre hotel e il bilancio complessivo è di 16 morti, di cui 14 civili e due soldati, e sei assalitori uccisi. Secondo fonti di polizia, tra i morti ci sono quattro europei, e l’Eliseo ha confermato che almeno una vittima è francese. L’attentato è stato rivendicato dalla sezione nordafricana di al-Qaeda ed è cominciato al bar sulla spiaggia dell‘hotel Etoile du Sud. Subito dopo l’inizio della sparatoria, unità delle forze speciali e della polizia locali sono state dispiegate sul posto per evacuare i feriti, lo staff e i clienti degli alberghi della zona, che è molto frequentata da stranieri soprattutto nei fine settimana. È la prima volta che la Costa d’Avorio è obiettivo di un attacco con queste caratteristiche, ma il Paese era in allerta dopo gli attentati jihadisti contro gli hotel in Mali e Burkina Faso avvenuti negli ultimi mesi.

Da non perdere