Arrestata maestra che maltrattava bambini a Reggio Calabria

“Vi faccio saltare il cervello”: una maestra di 66 anni è stata ritenuta responsabile del reato di maltrattamenti aggravati nei confronti degli alunni di una scuola di Reggio Calabria, dove insegnava. Dopo la denuncia di un genitore di un bambino sono scattate le indagini della Squadra Mobile su disposizione della Procura della Repubblica. I genitori erano preoccupati per il proprio figlio, che aveva più volte manifestato insofferenza a frequentare le lezioni, per paura di quanto lui e i suoi amichetti subivano da parte dell’insegnante: scappellotti, schiaffi e minacce con un bastone in mano. Inoltre l’insegnante, che era solita attirare l’attenzione con un fischietto, usava modi violenti quando i bambini ”sbagliavano” qualche cosa, tanto che è stata ripresa mentre trascinava – tirandolo per i capelli – un bambino da una parte all’altra dell’aula, solo perché aveva abbracciato un amichetto per gioco.

Da non perdere